Certificazioni ISO: quando sono necessarie?

19/01/2023
certificazioni iso 9001, 14001 e 45001

Certificazione ISO

Certificazione ISO

Le certificazioni ISO sono un insieme di standard internazionali che aiutano le aziende a migliorare la qualità dei propri prodotti e servizi.

Di seguito tutte le informazioni sulle Certificazioni ISO:

  1. Quante sono le certificazioni ISO?
  2. Quali sono le certificazioni ISO?
  3. Quando è obbligatoria la certificazione ISO?
  4. A cosa servono le certificazioni ISO?
  5. Che differenza c’è tra ISO 9000 e 9001?
  6. Chi rilascia la certificazione ISO
  7. Quanto dura la certificazione ISO?
  8. Quanto costa la certificazione ISO?

1. Quante sono le certificazioni ISO?

Esistono diverse certificazioni ISO, ognuna delle quali si concentra su un ambito specifico. Le certificazioni più comuni sono:

  • ISO 9001: per la qualità dei sistemi di gestione aziendale
  • ISO 14001: per la gestione ambientale
  • ISO 27001: per la sicurezza delle informazioni
  • ISO 45001: per la salute e sicurezza sul lavoro
  • ISO 22000: per la sicurezza alimentare

Queste sono solo alcune delle certificazioni ISO disponibili. Ci sono molte altre certificazioni ISO per una vasta gamma di standard e settori.

2. Quali sono le certificazioni ISO?

Ci sono molte certificazioni ISO disponibili per una vasta gamma di standard e settori. Alcune delle certificazioni più comuni sono:

Questi sono solo alcuni esempi, ce ne sono molte altre certificazioni ISO per una vasta gamma di standard e settori.

3. Quando è obbligatoria la certificazione ISO?

L’obbligatorietà della certificazione ISO dipende dal settore e dalla norma specifica. In alcuni casi, la certificazione ISO è obbligatoria per legge o per soddisfare i requisiti di un cliente o di un ente regolatore.

In altri casi, la certificazione ISO è facoltativa e viene scelta volontariamente dalle aziende per dimostrare la loro conformità a standard di qualità o di sicurezza specifici.

Per esempio, per le aziende del settore alimentare, la norma ISO 22000 per la sicurezza alimentare è obbligatoria per poter esportare i propri prodotti in alcuni paesi, inoltre per le aziende che operano in settore sanitario la norma ISO 13485 è obbligatoria per poter commercializzare i propri dispositivi medici.

In generale è importante verificare con le autorità locali, i clienti e gli enti regolatori se la certificazione ISO è obbligatoria per il proprio settore e per i propri mercati di riferimento.

4. A cosa servono le certificazioni ISO?

Le certificazioni ISO servono a dimostrare che un’organizzazione soddisfa i requisiti dello standard ISO specifico per cui si è certificata. Le certificazioni ISO aiutano le aziende a migliorare la loro efficienza, a ridurre i rischi e a dimostrare la loro conformità ai requisiti normativi e di mercato.

In generale le certificazioni ISO offrono vantaggi come:

  • Miglioramento della qualità dei prodotti e dei servizi offerti
  • Aumento della soddisfazione dei clienti
  • Riduzione dei costi operativi
  • Miglioramento dell’immagine aziendale
  • Miglioramento della sicurezza e della salute sul lavoro
  • Miglioramento della gestione ambientale
  • Aumento dell’accesso ai mercati nazionali ed internazionali
  • Miglioramento della gestione del rischio.

Inoltre, le certificazioni ISO sono generalmente riconosciute a livello internazionale, il che significa che un’azienda certificata in un paese può dimostrare la sua conformità ai requisiti normativi anche in altri paesi senza dover rifare la certificazione.

5. Che differenza c'è tra ISO 9000 e 9001?

ISO 9000 e ISO 9001 sono entrambe norme della serie ISO 9000, ma si concentrano su aspetti diversi.

ISO 9000 è una serie di norme che forniscono i requisiti per un sistema di gestione della qualità. La serie ISO 9000 include i requisiti per la progettazione, sviluppo, produzione, installazione e assistenza di prodotti e servizi.

ISO 9001 è la norma specifica all’interno della serie ISO 9000 che fornisce i requisiti per un sistema di gestione della qualità per l’organizzazione. La norma ISO 9001 richiede l’adozione di processi ben definiti e controllati per garantire che i prodotti e i servizi soddisfino i requisiti del cliente e le normative e regolamentazioni applicabili.

In sintesi, ISO 9000 fornisce un quadro generale per la gestione della qualità, mentre ISO 9001 fornisce i requisiti specifici per un sistema di gestione della qualità che può essere certificato.

6. Chi rilascia la certificazione ISO?

La certificazione ISO viene rilasciata da enti di certificazione accreditati, noti come Organismi di Certificazione (OC).

Gli OC sono organizzazioni indipendenti che verificano se un’azienda soddisfa i requisiti di uno standard ISO specifico.

Gli OC devono essere accreditati da organismi di accreditamento, che sono enti che verificano che gli OC soddisfino i requisiti per rilasciare certificazioni ISO.

In generale l’accreditamento degli OC avviene a livello nazionale, quindi gli OC sono accreditati dalle organizzazioni di accreditamento del proprio paese.

Ci sono anche alcuni OC accreditati a livello internazionale, che possono rilasciare certificazioni ISO in più paesi. E’ importante scegliere un OC accreditato per assicurarsi che la certificazione sia valida e riconosciuta a livello internazionale.

7. Quanto dura la certificazione ISO?

La durata della certificazione ISO dipende dallo standard specifico per cui l’azienda è stata certificata e dalle politiche dell’ente di certificazione.

In generale, la certificazione ISO viene rilasciata per un periodo di 3 anni e deve essere rinnovata periodicamente attraverso un processo di revisione. Durante questo processo, l’ente di certificazione effettuerà una serie di controlli per verificare che l’azienda continui a soddisfare i requisiti dello standard ISO per cui è stata certificata.

È importante notare che durante il periodo di validità della certificazione, l’ente di certificazione può effettuare ispezioni di follow-up per verificare che l’azienda continui a soddisfare i requisiti dello standard ISO.

In generale, è importante per le aziende mantenere un sistema di gestione della qualità efficace e soddisfare i requisiti dello standard ISO per garantire che la certificazione rimanga valida.

8. Quanto costa la certificazione ISO?

Il costo della certificazione ISO 9001 dipende da diversi fattori, tra cui le dimensioni e la complessità dell’azienda, il numero di siti da certificare e l’ente di certificazione scelto.

In generale, i costi per la certificazione ISO 9001 possono includere:

  • Costi di iscrizione al programma di certificazione
  • Costi per la valutazione iniziale dell’azienda
  • Costi per eventuali ispezioni di follow-up
  • Costi per il rinnovo della certificazione
  • Costi per la formazione del personale

Il costo totale per la certificazione ISO 9001 può variare da poche centinaia di euro fino a diverse migliaia di euro, dipendentemente dalle dimensioni e dalla complessità dell’azienda e dall’ente di certificazione scelto.

È importante valutare attentamente i costi e i benefici della certificazione ISO 9001 prima di procedere con il processo. In generale la certificazione può portare vantaggi significativi per l’azienda, come ad esempio una maggiore efficienza e una maggiore competitività sul mercato.

Inoltre, è possibile chiedere preventivi a più enti di certificazione per confrontare i costi e scegliere l’opzione più conveniente.

Certificazioni ISO che potrebbero interessarti

https://qualificagroup.b-cdn.net/wp-content/uploads/2019/04/img-quote.png

Contattaci Subito

    SEGUICI SUI SOCIALSocial links
    QUALIFICA GROUPContatti
    SEGUICI SUI SOCIALSocial links

    Qualifica Group srl P.IVA 09537471212
    Qualifica Group Formazione E Lavoro srl P.IVA 09075631219
    Copyright by Qualifica Group srl – Tutti i diritti riservati.

    Qualifica Group srl P.IVA 09537471212
    Qualifica Group Formazione E Lavoro srl P.IVA 09075631219
    Copyright by Qualifica Group srl – Tutti i diritti riservati.
    PRIVACY POLICY

    Consulenza
    Formazione
    Lavoro
    Whatsapp