ISO 17025

02/11/2022
certificazione ISO 17025
ISO 17025 - Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e di taratura.

Certificazione Qualità
Laboratorio di Analisi

La Certificazione ISO 17025 definisce i requisiti da rispettare per l’ottenimento dell’accreditamento dei laboratori prove.

Prove che possono essere di tipologia analitica, oppure distruttive, su materiali, attrezzature e strumentazioni. La certificazione ISO 17025 è un sistema di gestione qualità riconosciuta a livello internazionale specifica per il settore dei laboratori prove.

A chi è rivolta

L’accreditamento dei Laboratori di prova si rivolge a tutti quei laboratori pubblici e privati che operano in campo ambientale, alimentare e dei materiali che intendono fornire al mercato sicurezza e affidabilità a livello sia nazionale che internazionale.

La Norma ISO 17025

La Norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025, è una norma che detta i “Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e di taratura” per l’ottenimento dell’accreditamento sia di tipo gestionale che di tipo tecnico. Nella sua nuova versione ISO/IEC 17025:2017, recepita in Italia il 20 febbraio 2018 come UNI CEI EN ISO 17025:2018, si è armonizzato alla recente ISO 9001:2015 ponendo, per la prima volta, l’accento sull’analisi del rischio e sempre maggiore attenzione alle competenze professionali del personale impiegato nelle attività di prova/taratura a garanzia di trasparenza e imparzialità per il cliente.

L’accreditamento ha durata di tre anni, durante i quali il laboratorio verrà sottoposto a verifiche periodiche annuali. Il numero di prove da accreditare richieste in prima istanza possono aumentare richiedendo ad Accredia un’estensione durante le verifiche periodiche.

I punti della norma si possono suddividere nelle seguenti macro categorie:

  1. Requisiti relativi alle risorse: in questo capitolo è necessario definire i requisiti di competenza del personale
  2. Requisiti strutturali: per ottemperare a quanto richiesto in questo capitolo il laboratorio deve identificare la direzione che ha responsabilità complessiva del laboratorio; definire e documentare le attività di prova, taratura o campionamento che vuole accreditare e dichiararne la conformità alla norma ISO 17025
  3. Requisiti Generali: in tale capitolo vanno descritti i requisiti che il laboratorio adotta per assicurare Imparzialità e riservatezza
  4. Requisiti del Processo: per questo capitolo il laboratorio si deve dotare di un gruppo di procedure per il riesame delle richieste, delle offerte e dei contratti; selezione, verifica e validazione dei metodi; campionamento; manipolazione degli oggetti da sottoporre a prova e taratura; registrazioni tecniche; valutazione dell’incertezza di misura; assicurazione della validità dei risultati; presentazione dei risultati; gestione reclami; attività Non Conforme; controllo della gestione dei dati e delle informazioni
  5. Requisiti del Sistema di Gestione: il laboratorio per questo capitolo può scegliere due opzioni, ovvero: elencare i requisiti minimi per l’implementazione di un sistema di gestione in laboratorio o dotarsi di un sistema di gestione conforme ai requisiti della norma UNI EN ISO 9001

I requisiti minimi per l’implementazione di un sistema di gestione in un laboratorio:

  • Documentazione del sistema di gestione
  • Controllo dei documenti del sistema di gestione
  • Controllo delle registrazioni
  • Azioni per affrontare rischi ed opportunità
  • Miglioramento
  • Azioni correttive
  • Audit interni
  • Riesami della direzione
Scopri tutte le Certificazioni ISO

ISO 9001, ISO 14001, ISO 45001, Parità di Genere (UNI-PDR 125), altre certificazioni iso

Qualifica Group

La Proposta

Qualifica Group s.r.l. grazie al suo team di consulenti esperti nell’accreditamento, si pone come guida e come supporto effettivo a tutti i laboratori che devono confrontarsi e adeguarsi alle prescrizioni della UNI CEI EN ISO 17025:2018.

La norma si articola in 8 punti ed è suddivisa in tre parti principali:

  • Requisiti strutturali e delle risorse
  • Requisiti di processo
  • Requisiti gestionali

Queste parti pongono l’attenzione sulle prove e tarature in cui devono essere garantite l’adeguatezza ed accuratezza delle misure eseguite attraverso l’impiego di strumentazione tarata.

Ci occuperemo delle seguenti attività:

  • Un check-up iniziale per individuare il contesto in cui opera il laboratorio, il tipo e il numero di prove oggetto di accreditamento
  • Redazione ed implementazione del sistema di gestione qualità del laboratorio composto dai seguenti documenti: manuale, procedure gestionali ed operative disciplinanti i processi del laboratorio
  • Assistenza per la redazione e l’inoltro della documentazione ad ACCREDIA propedeutica all’avvio dell’iter di accreditamento
  • Supporto all’adozione del nuovo approccio per processi in laboratorio
  • Supporto alla nuova gestione del rischio in laboratorio (es: rischio di imparzialità, classificazione del livello di rischio delle non conformità etc.)
  • Formazione al personale sulla nuova norma
  • Audit interno sullo stato di adeguamento raggiunto con redazione di un rapporto di audit su quanto emerso
  • Supporto alla Redazione del Riesame della Direzione
  • Supporto durante gli audit ACCREDIA
  • Supporto al trattamento delle eventuali NC emerse

Si ricorda che ogni richiesta ricevuta è valutata in base alle esigenze effettive del cliente le quali possono necessitare e includere ulteriori attività rispetto a quelle elencate. Il nostro obiettivo è quello di offrire alle aziende sia private che pubbliche, servizi e soluzioni innovative e piani d’intervento personalizzati, garantendo una consulenza “cucita” sul cliente.

I Vantaggi

Implementare un sistema di gestione secondo la norma ISO 17025 permette ai Laboratori di offrire un servizio di “garanzia” rispetto ai Laboratori non accreditati: in quanto i Certificati di Analisi emessi per le prove accreditate hanno carattere “legale”, pertanto i laboratori diventano un punto di riferimento in termini di sicurezza e garanzia sia per le aziende clienti che per gli Enti di controllo.

Pertanto ottenere e mantenere l’accreditamento UNI CEI EN ISO/IEC 17025 comporta i seguenti vantaggi:

  • Accesso a bandi di gara pubblici e privati rivolti esclusivamente a laboratori accreditati UNI CEI EN ISO/IEC 17025
  • Possibilità di comunicare all’esterno l’ottenimento dell’accreditamento UNI CEI EN ISO/IEC 17025
  • Miglioramento dell’immagine del laboratorio sulla propria competenza tecnica (relativa alle prove/tarature accreditate)
  • Acquisizione di nuovi clienti che richiedono per la conduzione di prove/tarature l’accreditamento secondo la norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025
  • Ottenimento di un accreditamento internazionalmente riconosciuto

Questo tipo di certificazione riveste un ruolo fondamentale nel soddisfacimento dei requisiti della legislazione europea (Marcatura CE), riducendo al minimo i rischi dei prodotti connessi all’immissione sul mercato; nello sviluppo di un prodotto sicuro, in grado di essere commercializzato in tutto il mondo.

  • La Norma ISO 17025
  • La Proposta
  • I Vantaggi

La Norma ISO 17025

La Norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025, è una norma che detta i “Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e di taratura” per l’ottenimento dell’accreditamento sia di tipo gestionale che di tipo tecnico. Nella sua nuova versione ISO/IEC 17025:2017, recepita in Italia il 20 febbraio 2018 come UNI CEI EN ISO 17025:2018, si è armonizzato alla recente ISO 9001:2015 ponendo, per la prima volta, l’accento sull’analisi del rischio e sempre maggiore attenzione alle competenze professionali del personale impiegato nelle attività di prova/taratura a garanzia di trasparenza e imparzialità per il cliente.

L’accreditamento ha durata di tre anni, durante i quali il laboratorio verrà sottoposto a verifiche periodiche annuali. Il numero di prove da accreditare richieste in prima istanza possono aumentare richiedendo ad Accredia un’estensione durante le verifiche periodiche.

I punti della norma si possono suddividere nelle seguenti macro categorie:

  1. Requisiti relativi alle risorse: in questo capitolo è necessario definire i requisiti di competenza del personale
  2. Requisiti strutturali: per ottemperare a quanto richiesto in questo capitolo il laboratorio deve identificare la direzione che ha responsabilità complessiva del laboratorio; definire e documentare le attività di prova, taratura o campionamento che vuole accreditare e dichiararne la conformità alla norma ISO 17025
  3. Requisiti Generali: in tale capitolo vanno descritti i requisiti che il laboratorio adotta per assicurare Imparzialità e riservatezza
  4. Requisiti del Processo: per questo capitolo il laboratorio si deve dotare di un gruppo di procedure per il riesame delle richieste, delle offerte e dei contratti; selezione, verifica e validazione dei metodi; campionamento; manipolazione degli oggetti da sottoporre a prova e taratura; registrazioni tecniche; valutazione dell’incertezza di misura; assicurazione della validità dei risultati; presentazione dei risultati; gestione reclami; attività Non Conforme; controllo della gestione dei dati e delle informazioni
  5. Requisiti del Sistema di Gestione: il laboratorio per questo capitolo può scegliere due opzioni, ovvero: elencare i requisiti minimi per l’implementazione di un sistema di gestione in laboratorio o dotarsi di un sistema di gestione conforme ai requisiti della norma UNI EN ISO 9001

I requisiti minimi per l’implementazione di un sistema di gestione in un laboratorio:

  • Documentazione del sistema di gestione
  • Controllo dei documenti del sistema di gestione
  • Controllo delle registrazioni
  • Azioni per affrontare rischi ed opportunità
  • Miglioramento
  • Azioni correttive
  • Audit interni
  • Riesami della direzione
Scopri tutte le Certificazioni ISO

ISO 9001, ISO 14001, ISO 45001, Parità di Genere (UNI-PDR 125), altre certificazioni iso

La Proposta

Qualifica Group s.r.l. grazie al suo team di consulenti esperti nell’accreditamento, si pone come guida e come supporto effettivo a tutti i laboratori che devono confrontarsi e adeguarsi alle prescrizioni della UNI CEI EN ISO 17025:2018.

La norma si articola in 8 punti ed è suddivisa in tre parti principali:

  • Requisiti strutturali e delle risorse
  • Requisiti di processo
  • Requisiti gestionali

Queste parti pongono l’attenzione sulle prove e tarature in cui devono essere garantite l’adeguatezza ed accuratezza delle misure eseguite attraverso l’impiego di strumentazione tarata.

Ci occuperemo delle seguenti attività:

  • Un check-up iniziale per individuare il contesto in cui opera il laboratorio, il tipo e il numero di prove oggetto di accreditamento
  • Redazione ed implementazione del sistema di gestione qualità del laboratorio composto dai seguenti documenti: manuale, procedure gestionali ed operative disciplinanti i processi del laboratorio
  • Assistenza per la redazione e l’inoltro della documentazione ad ACCREDIA propedeutica all’avvio dell’iter di accreditamento
  • Supporto all’adozione del nuovo approccio per processi in laboratorio
  • Supporto alla nuova gestione del rischio in laboratorio (es: rischio di imparzialità, classificazione del livello di rischio delle non conformità etc.)
  • Formazione al personale sulla nuova norma
  • Audit interno sullo stato di adeguamento raggiunto con redazione di un rapporto di audit su quanto emerso
  • Supporto alla Redazione del Riesame della Direzione
  • Supporto durante gli audit ACCREDIA
  • Supporto al trattamento delle eventuali NC emerse

Si ricorda che ogni richiesta ricevuta è valutata in base alle esigenze effettive del cliente le quali possono necessitare e includere ulteriori attività rispetto a quelle elencate. Il nostro obiettivo è quello di offrire alle aziende sia private che pubbliche, servizi e soluzioni innovative e piani d’intervento personalizzati, garantendo una consulenza “cucita” sul cliente.

Vantaggi

Implementare un sistema di gestione secondo la norma ISO 17025 permette ai Laboratori di offrire un servizio di “garanzia” rispetto ai Laboratori non accreditati: in quanto i Certificati di Analisi emessi per le prove accreditate hanno carattere “legale”, pertanto i laboratori diventano un punto di riferimento in termini di sicurezza e garanzia sia per le aziende clienti che per gli Enti di controllo.

Pertanto ottenere e mantenere l’accreditamento UNI CEI EN ISO/IEC 17025 comporta i seguenti vantaggi:

  • Accesso a bandi di gara pubblici e privati rivolti esclusivamente a laboratori accreditati UNI CEI EN ISO/IEC 17025
  • Possibilità di comunicare all’esterno l’ottenimento dell’accreditamento UNI CEI EN ISO/IEC 17025
  • Miglioramento dell’immagine del laboratorio sulla propria competenza tecnica (relativa alle prove/tarature accreditate)
  • Acquisizione di nuovi clienti che richiedono per la conduzione di prove/tarature l’accreditamento secondo la norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025
  • Ottenimento di un accreditamento internazionalmente riconosciuto

Questo tipo di certificazione riveste un ruolo fondamentale nel soddisfacimento dei requisiti della legislazione europea (Marcatura CE), riducendo al minimo i rischi dei prodotti connessi all’immissione sul mercato; nello sviluppo di un prodotto sicuro, in grado di essere commercializzato in tutto il mondo.

https://qualificagroup.it/consulenza/wp-content/uploads/2019/04/img-quote.png

Contattaci Subito

    SEGUICI SUI SOCIALSocial links
    QUALIFICA GROUPContatti
    SEGUICI SUI SOCIALSocial links

    Qualifica Group srl P.IVA 09537471212
    Qualifica Group Formazione E Lavoro srl P.IVA 09075631219
    Copyright by Qualifica Group srl – Tutti i diritti riservati.

    Qualifica Group srl P.IVA 09537471212
    Qualifica Group Formazione E Lavoro srl P.IVA 09075631219
    Copyright by Qualifica Group srl – Tutti i diritti riservati.
    PRIVACY POLICY

    Qualifica Group
    Vai su WhatsApp
    Consulenza
    Formazione
    Lavoro
    Whatsapp