Attestazione SOA e Bonus Edilizi: date e scadenze.

28/04/2023

Attestazione SOA e bonus edilizi

Il settore edilizio ha sempre visto negli incentivi fiscali un’opportunità importante per le imprese. Tuttavia, per poter usufruire di tali vantaggi, le imprese devono soddisfare rigorosi standard di qualità e sicurezza, certificati dalla certificazione SOA. Con l’evolversi delle normative, il calendario delle procedure per l’ottenimento dei bonus edilizi e della certificazione SOA è stato modificato. In questo articolo verranno approfondite tutte le nuove scadenze relative alla stipula del contratto e le informazioni necessarie per ottenere gli incentivi richiesti.

Certificazione SOA: quando è obbligatoria?

A partire dal 1° gennaio 2023, sarà obbligatorio per le aziende edili che intendono eseguire lavori di importo superiore a 516mila euro, possedere un certificato SOA rilasciato dal DL Energia. Questo requisito è stato introdotto per garantire che solo le imprese qualificate eseguano i lavori e rispettino tutte le norme in vigore. La certificazione SOA non sarà richiesta per i cantieri in corso o per i contratti stipulati prima del 21 maggio 2022. Inoltre, la detenzione dell’attestato SOA sarà indispensabile per accedere al Superbonus, al Bonus Ristrutturazione, all’Ecobonus o al Sismabonus.

Attestazione SOA per i bonus edilizi: date e scadenze

L’Attestazione SOA è un requisito necessario per ottenere i bonus edilizi e sono previste diverse date e scadenze in base alla data di stipula del contratto di appalto o subappalto e alla data di esecuzione dei lavori.

Dal 1° gennaio 2023 al 30 giugno 2023, per richiedere le agevolazioni fiscali, l’esecuzione dei lavori deve essere affidata esclusivamente ad imprese edili che possiedono la certificazione SOA necessaria al momento della sottoscrizione del contratto. In alternativa, le imprese possono dimostrare di aver stipulato un contratto per il rilascio della certificazione SOA al momento della firma del contratto di appalto o subappalto.

A partire dal 1º luglio 2023, invece, sarà necessario affidare l’esecuzione dei lavori esclusivamente ad imprese edili già in possesso della certificazione SOA al momento della sottoscrizione del contratto di appalto o subappalto, al fine di usufruire delle agevolazioni fiscali.

Per i contratti conclusi prima del 21 maggio 2022 e per i lavori in corso alla stessa data, gli incentivi fiscali dovranno essere garantiti indipendentemente dalla presenza della certificazione SOA, anche per le spese sostenute dal 1º luglio 2023. Tuttavia, per i contratti stipulati a partire dal 21 maggio 2022, gli incentivi fiscali saranno concessi solo se le imprese edili abbiano acquisito la certificazione SOA o abbiano sottoscritto un contratto per il suo rilascio entro la stessa data.

A partire dal 1º luglio 2023, sarà invece obbligatorio possedere la certificazione SOA per beneficiare degli incentivi fiscali per le spese sostenute.

Altri Link

Bonus Edilizi e Attestazioni SOA: pubblicata la circolare dell’Agenzia delle Entrate
Nuovo Codice Degli Appalti: Soa Anche Per Servizi E Forniture
Attestazione SOA: requisiti, procedure e vantaggi per le imprese
SEGUICI SUI SOCIALSocial links
QUALIFICA GROUPContatti
SEGUICI SUI SOCIALSocial links

Qualifica Group srl P.IVA 09537471212
Qualifica Group Formazione E Lavoro srl P.IVA 09075631219
Copyright by Qualifica Group srl – Tutti i diritti riservati.

Qualifica Group srl P.IVA 09537471212
Qualifica Group Formazione E Lavoro srl P.IVA 09075631219
Copyright by Qualifica Group srl – Tutti i diritti riservati.
PRIVACY POLICY

Qualifica Group
Vai su WhatsApp
Consulenza
Formazione
Lavoro
Whatsapp